IL MERCATO

TIPOLOGIE

MERCATO

Il mercato ambulante è una forma di commercio al dettaglio che si svolge in un’area pubblica o privata messa a disposizione dal Comune. È composto da postazioni destinate alla vendita, chiamate posteggi, che sono date in concessione con un apposito bando pubblico, ed è dotato dei servizi che lo rendono fruibile agli operatori (servizi igienici, allacciamenti alle reti elettrica, idrica e fognaria…).

I mercati si distinguono in base alle merceologie che propongono e al periodo in cui si svolgono. Esistono, pertanto, diverse tipologie di mercato.

TIPOLOGIE DI MERCATO

quando il regolamento comunale non prevede  limitazioni alle merceologie;

quando il regolamento comunale individua con precisione le merceologie ammesse;
quando si tiene nella stessa area  con gli stessi operatori in giorni diverse da quelli consueti;
come mercati tipici e tradizionali, mercatini degli hobbisti, eventi turistici…

PERIODICITÀ DEL MERCATO

il mercato può essere giornaliero, settimanale o stagionale. Il Comune stabilisce le date, i giorni e gli orari di svolgimento e, dopo essersi consultato con le associazioni dei commercianti ambulanti e dei consumatori, determina il numero dei posteggi consentiti.
pin bianca

Il Comune può affidare la gestione di un mercato (o di una fiera) a un consorzio costituito dai commercianti ambulanti titolari di posteggio purché essi rappresentino almeno il 51% degli operatori di quel mercato. Il consorzio si configura come una rete di imprese che si assume la responsabilità di valorizzare il mercato e di tutelare la professionalità degli operatori.