LEGGI E REGOLAMENTI

INTESA DELLA CONFERENZA STATO-REGIONI

Criteri da applicare nelle procedure di selezione per l’assegnazione di posteggi su aree pubbliche

ICONA TEMPLATE2

L’intesa della Conferenza Stato – Regioni del 5 luglio 2012 riguarda i criteri di selezione per l’assegnazione dei posteggi su aree pubbliche e recepisce la Direttiva Europea 2006/13 CE (nota come Direttiva Bolkestein) relativa ai servizi del mercato interno.

  • l’intesa stabilisce che la concessione dei posteggi deve avere un durata tale da non limitare la libera concorrenza oltre il tempo necessario per garantire l’ammortamento degli investimenti
  • essa definisce, inoltre, i criteri per l’assegnazione dei posteggi mettendo al primo posto la professionalità acquisita in base all’anzianità di esercizio

Per approfondire proponiamo una lettura con i punti di maggiore interesse evidenziati.

APPROFONDISCI

DOCUMENTO UNITARIO

In data 24 gennaio 2013 , le Regioni e le Province Autonome hanno adottato un documento unitario che  rende omogenea a livello nazionale l’applicazione dell’Intesa della Conferenza Stato-Regioni. Le leggi di tutte le Regioni si riferiscono a questo importante documento per stabilire gli aspetti inerenti i posteggi su aree pubbliche.

planner-512
la durata delle concessioni comunali dei posteggi è fissata a 12 anni (massimo consentito) sia nei mercati normali sia in quelli turistici
timeline-512
i criteri con i relativi punteggi per l’assegnazione dei posteggi sono:
  • l’anzianità dell’esercizio di impresa comprovata dall’iscrizione nel registro delle imprese;
  • l’anzianità acquisita nel posteggio a cui si riferisce la selezione;
  • l’impegno a rispettare le condizioni stabilite per la tutela per i posteggi nei centri storici e in aree di valore storico, archeologico, artistico e ambientale;
  • la presentazione del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) o del certificato di regolarità contributiva.
fiera2
nel caso di fiere si applica ilcriterio di priorità dell’esperienza documentata dalle presenze nella medesima fiera
edit_user-512
per la spunta (assegnazione transitoria di posteggi temporaneamente non occupati dal titolare della concessione) si applica il criterio del maggior numero di presenze del commerciante che ha partecipato alla spunta

Per approfondire proponiamo una lettura con i punti di maggiore interesse evidenziati

APPROFONDISCI
pin bianca

Il numero massimo di posteggi  dello stesso commerciante in un mercato è fissato in 2 per ciascun settore merceologico nei mercati fino  a 100 posteggi (massimo 4,  2 settore alimentare + 2 settore non alimentare) e in 3 per ciascun settore  merceologico nei mercati con oltre 100 posteggi (massimo 6 = 3 settore alimentare + 3 settore non alimentare).