Il commercio ambulante dà segni di grande vitalità. Flessibile per natura, reagisce ai momenti di crisi economica in modo rapido, venendo incontro alle esigenze dei clienti e ideando nuovi modi di proporsi.

 

Se è stato in qualche misura  toccato dalle recenti  problematiche  che accomunano tutte le attività commerciali, tuttavia evidenzia segni di crescita che lasciano ben sperare per il futuro. Soprattutto lo stimiamo come una opportunità per i giovani, per le donne e  per le nuove generazioni di immigrati.

IL COMMERCIO AMBULANTE IN ITALIA

italia_orange
  • 175.000 le imprese al 30 giugno 2012 di cui il 19% a conduzione femminile e il 46% a titolarità extracomunitaria
  • 360.000 gli addetti, fra titolari collaboratori familiari e personale dipendente
  • 13-16% la quota finale di consumi commercializzati dal settore
  • 20-23% l’incidenza del settore sul totale dei punti vendita italiani di commercio al dettaglio
  • 4.460.000 mq la superficie di vendita attivata dalle imprese di cui: 864.000 mq nel settore alimentare; 250.000 mq nel settore dell’abbigliamento, del vestiario e delle calzature; 1.346.000 mq nel settore delle merci varie
  • 24-26 miliardi di € la cifra d’affari 2011 di mercati, itineranti, chioschi e fiere
  • 23-26 milioni di consumatori che vengono sui mercati una volta a settimana e vi effettuano almeno un acquisto

LE QUOTE DI CONSUMO

carrot

ORTOFRUTTA

50-55%

mens_underwear-512

INTIMO

MAGLIERIA

10-14%

shoping_bag-512

PELLETTERIA

7-8%

fish-512_

PESCE

30-35%

trousers-512

JEANSERIA

E CAMICERIA

10-12%

flower

PIANTE E FIORI

6-7%

spray-512

PROFUMI E

DETERGENTI

2-3%

cheese-512

SALUMI E FORMAGGI

12-15%

t-shirt-512

ABBIGLIAMENTO

E CONFEZIONI

9-12%

shoe_woman-512

CALZATURE

5-8%

music_record-512

AUDIO E

MUSICA

1-1,5%

bunch_ingredients-512_

ALTRI ALIMENTARI

10-15%

kitchen-512

CASALINGHI E

ARTICOLI DA REGALO

7-10%

teddybear-512

GIOCATTOLI

2-3%

I LUOGHI DI VENDITA

1150

i mercati nei soli capoluoghi di provincia

con 84.000 posteggi

7000

i mercati periodici

negli altri comuni italiani

5000

le fiere e le sagre tradizionali

all’anno

*in aggiunta a chioschi isolati, postazioni a rotazione e piazzole per itineranti

IL COMMERCIO AMBULANTE IN EMILIA ROMAGNA

italia_ER_orange
  • 9.870 le imprese al 31 dicembre 2012 di cui il 28% a conduzione femminile e il 41% a titolarità extracomunitaria
  •  1.793 imprese nel settore alimentare (17%), 8.077 nel settore extralimentare (83%)
  • 20% la quota delle imprese ambulanti sul totale delle imprese di commercio al dettaglio
  • 92% ditte individuali, 8% società
  • 80%, gli ambulanti con un’età compresa tra i 35 e i 64 anni
  • 732 i mercati con oltre 32.700 posteggi fissi, circa 1.000 i posteggi isolati
  • 80%  i frequentatori donne, 20%  gli uomini