AVVIO

DI IMPRESA

FORMAZIONE PROFESSIONALE

L’obbligo di frequentare un corso di formazione professionale per il commercio rientra tra i requisiti per accedere all’attività di commercio ambulante?

L’accesso al commercio ambulante non prevede la partecipazione a un corso di formazione obbligatorio. Solo nel caso di esercizio  nel settore alimentare occorre partecipare a un corso di formazione  riconosciuto dalla Regione o, in alternativa,  aver frequentato  un corso di studi superiori in cui siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti.

DITTA INDIVIDUALE E ASSUNZIONE DI PERSONALE

La ditta individuale consente l’assunzione di personale?

Sì, anche la ditta individuale può assumere personale dipendente secondo le varie forme contrattuali previste dalla legge (dal lavoro a chiamata all’assunzione a tempo determinato o indeterminato).

I consulenti delle sedi territoriali di FIVA Confcommercio sono pronti a suggerire il tipo di contratto più opportuno.

COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ

In quali casi vale la pena costituire una società?

La costituzione di una società è opportuna quando il commerciante decide di avviare l’attività con altre persone in qualità di soci.

LA S.C.I.A.

Che cos’è la SCIA?

La SCIA, ovvero“Segnalazione Certificata di Inizio Attività”, è la dichiarazione che consente alle imprese di iniziare, modificare o cessare l’attività senza dover attendere i tempi le verifiche e i controlli preliminari da parte degli enti competenti. La SCIA semplifica l’iter burocratico e consente di iniziare l’attività il giorno stesso della presentazione al Comune. Viene eseguita in via telematica.

ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI

Con quali modalità il Comune decide l’assegnazione dei posteggi a coloro che ne fanno richiesta?

L’assegnazione dei posteggi viene effettuata dal Comune con un bando pubblico a cui possono partecipare i commercianti ambulanti in possesso dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività. La selezione dei partecipanti avviene secondo precisi criteri tra i quali è prioritaria l’anzianità di esercizio.

REVOCA DELL'AUTORIZZAZIONE

L’autorizzazione all’esercizio dell’attività può essere revocata?

L’autorizzazione è revocata se il commerciante non inizia l’attività entro sei mesi dal rilascio (con eventuale proroga del Comune in caso di necessità comprovata) e se non utilizza il posteggio per un periodo di tempo prolungato variabile secondo il tipo di mercato (fatti salvi i periodi di assenza per malattia o gravidanza).

ITER BUROCRATICO

L’iter burocratico per avviare l’attività è complesso?

L’iter di avvio attività non è particolarmente complesso ma richiede comunque l’assistenza dei consulenti dell’associazione di categoria sia per la scelta della forma giuridica dell’impresa sia per la documentazione da presentare agli uffici competenti.

COSTI DI AVVIO ATTIVITÀ

Come è possibile contenere i costi di avvio attività?

Il primo modo di contenere i costi di avvio attività è affidarsi ai consulenti dell’associazione di categoria per definire insieme il budget complessivo e le singole voci di costo. Si può, inoltre, valutare il contenimento del costo per le attrezzature (dal furgone al banco vendita) optando per l’acquisto di un buon usato.

ELENCO DEI MERCATI E DELLE FIERE

Esistono pubblicazioni con l’elenco dei mercati e delle fiere principali?

Sul mercato editoriale sono presenti diverse pubblicazioni che elencano le fiere e i mercati di tutte le regioni italiane. Anche su internet è possibile consultare siti aggiornati e affidabili. È importante sottolineare, però, che il canale principale per scegliere i mercati e le fiere a cui partecipare resta la visita diretta sul luogo, che consente di verificare di persona la rilevanza della manifestazione. A ciò si aggiunge il “passaparola” basato sull’esperienza dei colleghi e dei consulenti dell’ associazione di categoria.