LEGGI E REGOLAMENTI

DIRETTIVA EUROPEA n.123/2006

Direttiva del Parlamento Europeo relativa ai servizi nel mercato interno

ICONA EU

La Direttiva Europea, conosciuta come “Direttiva Bolkestein” (dal nome dell’allora Commissario per il mercato interno) riguarda lo sviluppo del mercato interno tra gli Stati europei e vuole favorire la libera circolazione dei servizi eliminando restrizioni e barriere.

Per approfondire proponiamo una lettura degli articoli di maggiore interesse.

APPROFONDISCI

Ciò che la Direttiva prevede

la direttiva prevede che le attività economiche esercitate su suolo pubblico (tra cui l’attività del commercio ambulante) siano soggette a un procedimento di bando pubblico per ottenere la concessione.

Rischio della Direttiva per le PMI

la direttiva non tiene conto delle specificità dei singoli paesi e non valorizza le piccole e medie imprese che in diverse nazioni, come l’Italia, costituiscono la parte preponderante dell’imprenditoria. In particolare, il procedimento di bando pubblico può portare all’eliminazione di tante piccole imprese familiari, che non sono in grado di competere con grandi aziende  e gruppi multinazionali interessati ad acquisire le attività operanti sul territorio demaniale.

Intervento delle associazioni di categoria a tutela delle PMI

il rischio che la Direttiva profila per il commercio su area pubblica è stato contrastato dalle associazioni di categoria del commercio ambulante,  che hanno ottenuto il pieno rispetto delle imprese del settore, proponendo i criteri di selezione per il rilascio e il rinnovo delle licenze (primo fra tutti, l’anzianità di esercizio).
pin bianca

La soluzione adottata, grazie all’ intervento delle associazioni di categoria del commercio ambulante, coniuga una maggiore concorrenza con l’equita’ e il rispetto dei diritti acquisiti; essa consente di salvaguardare gli investimenti effettuati e l’esperienza professionale degli operatori. D’ora in poi in Italia si potrà si concorrere all’assegnazione dei posteggi a scadenze prestabilite ma a condizioni eque.